Vi siete mai imbattuti nelle due spezie dal nome simile? Sapete qual è la differenza, quale utilizzare e come? Scopriamolo insieme!

Pianta di anice verde: storia e proprietà

Partiamo dalla pianta del’Anice Verde ( Pimpinella anisum I.) essa fa parte della famiglia delle Appiacee.

I semi di Anice vengono utilizzati come digestivi ed ottimi carminativi.

Spesso vengono impiegati per la preparazione di tisane ad azione digestiva e sgonfiante, essi non solo agiscono contro il meteorismo e i problemi gastrointestinale, ma  son utili per facilitare la peristalsi intestinale e la secrezione salivare.

I semi d’Anice sono ottimi per la preparazione di tisane sia per il loro gusto gradevole, ma soprattutto per le fantastiche proprietà.

Tra i tanti utilizzi dell’anice, vi è una speciale tisana, che viene preparata a base di anice ed è utile per aumentare la montata lattea nella donna. Tale  tisana ha un gusto gradevole ed è ottimo per il neonato in quanto esercita un azione sedativa ed agisce persino contro gli spasmi.

Inoltre  l’olio essenziale viene utilizzato per favorire la secrezione bronchiale, si può utilizzare nei diffusori o nei suffumigi, alcune aziende erboristiche  preparano delle tisane composte, proprio per questa attività espettorante dei semi.

Si tende ad attribuire all’olio essenziale di Anice verde caratteristiche aromatiche leggermente più pregiate rispetto a quello ottenuto dall’Anice stellato. Spesso infatti viene impiegato come correttore del gusto per medicinali amari.

Riassumendo le caratteristiche:

  • Attività principale: azione antispasmodica, balsamica e secretolitica.
  • Impiego terapeutico: dispepsia, spasmi gastrointestinali, meteorismo, catarri vie aeree.

Formulario tisane:

  • Tisana carminativa: anice,carvi,coriandolo,finocchio,angelica. Un cucchiaio di tisana  per tazza.
  • Tisana Meteorismo: Menta,anice, carvi,camomilla. Un cucchiaio di tisana per tazza. Bere almeno due tazze al di, dopo pranzo e dopo cena.
  • Tisana per favorire la lattazione: Galega,anice,finocchio, fieno greco. Bere almeno 3 tazze al giorno, due cucchiai di tisana per ogni tazza.
  • Tisana espettorante: Anice, viola,eucalipto. Bere due tazze al giorno.

 Proprietà dell’anice stellato

L’Anice Stellato ( Illicium verum Hooker) fa parte della famiglia delle Illiciaceae.

L’Anice Stellato analogo per proprietà e composizione all’Anice verde,si differenzia però dall’anice verde per la presenza di un  complesso di un tannino catechico e acidi organici. Esso è un buon eupeptico,stomachico e carminativo. Viene impiegato anch’esso nelle flogosi delle vie aeree per l’azione secretolitica e balsamica.

La differenza importante e sostanziale sta nell’anetolo, presente nel’olio essenziale,presente in concentrazione maggiore nell’anice verde,esso se utilizzato in dosaggi elevati può risultare tossico per il SNC, può infatti provare tremori,convulsioni e confusione mentale.

Riassumendo:

  • Attività principale: eupeptica,stomachica,carminativa,blando balsamico e secrolitica.
  • Impiego terapeutico: dispepsia,meteorismo.
  • Tisane: generalmente viene fatto un infuso di solo anice stellato, rende la bevanda gradevole e leggermente digestiva.

L’Anice stellato trova largo impiego in cucina, per la preparazione di dolci e liquori e viene usato anche come insaporitore.

Nella tradizione erboristica per la preparazione di tisane, si preferisce utilizzare l’Anice verde, risulta esser più potente come azione terapeutica. L’anice stellato per la sua forma caratteristica viene utilizzato come ‘spezia’ decorativa,utilizzato come potpourri, per profumare o abbellire gli ambienti.

L’anice stellato e l’anice verde hanno in comune solo il nome,ma la provenienza e l’utilizzo è leggermente diverso. Inoltre l’Anice Stellato appare grande, marrone e molto decorativo, mentre i semi dell’Anice verde sono piccoli e verdi.